Ho sempre avuto una grande passione per la natura e gli animali. Ma i cani mi hanno letteralmente rubato il cuore. Il mio primo cane l'ho avuto a 21 anni, prima dei miei figli. Prima di prenderlo mi sono documentata, ho letto tanto e alla fine ho intuito che il tipo più vicino a me era il Setter Irlandese. Ho cercato un libro che mi raccontasse tutto su questa razza sia dal punto di vista morfologico che caratteriale, e ho cominciato a chiamare tutti gli allevamenti citati. La mia scelta cadde sull'affisso “Delle Primule Rosse” a Prato. Era il 1985, ma ricordo come se fosse ieri il giorno in cui ho incontrato l'allevatore, Bruno Chemeri, non l’ho mai ringraziato abbastanza per avermi dato “Zimba “ una incantevole cucciola di 2 mesi. Da lei ho imparato tutto: la straordinaria sensibilità dei cani, il loro linguaggio, le loro incredibili capacità. La cosa più emozionante che si scopre vivendo con un cane è che sa sempre leggerti dentro. L’unico lato negativo è che resta con noi per troppi pochi anni. Per fortuna io avevo Penelope, la bellissima e simpaticissima figlia di Zimba, che per mio amore, e solo per quello, mi ha accompagnata con grande successo ai miei primi corsi di Agility e alle prove pratiche degli esami per educatore cinofilo. Ma Penelope non ha mai voluto diventare mamma e così, girando per campi di addestramento e corsi con vari istruttori italiani e stranieri, ho conosciuto e amato da subito i Golden Retrievers e non ho resistito: ho preso il mio terzo cane, Kukkola Champagne Pick Me Up dell’allevamento “Kukkola”. Quello che mi ha stregata è che il Golden non solo ha tutto quanto di bellissimo avevo già conosciuto grazie ai miei Setters, ma in piùloro vivono per compiacerti. Si dice che hanno il tanto famoso “will to please”, ed è vero: fanno quello che tu chiedi per te. Picky è stata fantastica, insieme abbiamo fatto tanta strada e tante esperienze diverse, gare di Obedience, televisione, pubblicità, due cucciolate e tante vacanze insieme perché entrambe amiamo profondamente il mare. Poi il mio lavoro e la mia passione si sono fusi: ho abbandonato i freddi e per me noiosi uffici per occuparmi solo di allevamento, addestramento e cinofilia. Da lì il passo per arrivare ai Flats è stato breve: ho conosciuto Minna Sihvonen, grande appassionata, che mi ha insegnato ad amare ed apprezzare questa razza che, rispetto al Golden, ha un temperamento più vivace e un carattere più deciso, due caratteristiche che li rendono degli instancabili lavoratori. Flatcoated, sei Golden ed una meticcia e siamo tutti felicissimi. Ah… nel frattempo ho avuto anche due figli, Nicolò riesco e Ludovica di 15, che amano e rispettano gli animali e conoscono profondamente i cani, anche perché  sono stati educati e pazientemente sopportati anche da loro…